Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, Tap venderà capacità su Prisma
22/04/2020 - Pubblicato in news nazionali

A fine marzo Prisma e la Trans Adriatic Pipeline (Tap) AG hanno firmato un accordo che consentirà in futuro alla società del gasdotto trans-adriatico di commercializzare la capacità sulla piattaforma europea. Su Prisma vengono comprate e vendute capacità di trasporto e stoccaggio gas da parte dei gestori di infrastrutture e shipper europei a livello di mercato primario e secondario. "L'accordo con Tap - scrive Prisma in una nota - è in linea col nostro obiettivo di creare un mercato equo e trasparente facilitando l'integrazione e la sicurezza dello scambio di capacità. Rendendo disponibile sulla nostra piattaforma la sezione europea del Corridoio Sud, Prisma aggiunge una rotta cruciale per assicurare la stabilità e la diversificazione delle forniture energetiche in Europa". "Con il Tap completo per il 94% - ha commentato il managing director Tap Luca Schieppati - continuiamo a focalizzarci sulla prontezza operativa e l'avvio delle attività commerciali entro la fine dell'anno. Tap porterà una nuova fonte di gas in Europa contribuendo a un mix energetico più diversificato e sicuro e la nostra collaborazione con Prisma è un elemento chiave nell'abilitare la nostra offerta di servizi".

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]