Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gas del Tap cerca il raddoppio
12/12/2019 - Pubblicato in news internazionali

Si deciderà a metà 2020 il raddoppio del gasdotto Tap. Entro il primo semestre del prossimo anno, infatti, sono attese le offerte vincolanti degli operatori interessati ad acquistare la nuova capacità che il Tap potrebbe trasportare fino in Italia dal giacimento azero di Shah Deniz, in aggiunta ai 10 miliardi di metri cubi già previsti. I test di mercato sono stati lanciati l’estate scorsa, per una prima valutazione sulla sostenibilità commerciale del raddoppio che potrebbe portare fino a 20 miliardi di metri cubi la capacità del gasdotto.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]