Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, chi ricorda l'età dell'oro?
09/06/2016 - Pubblicato in news nazionali

A cinque anni dal report sulla futura “età dell'oro” del gas il mondo è cambiato e l'Aie rivede gli scenari. Nel Medium Term Gas Market Report 2016, pubblicato ieri l'agenzia internazionale dell'energia evidenzia come la domanda globale di gas sia rallentata nonostante il crollo dei prezzi, inducendo l'industria di settore a domandarsi se non siamo di fronte all'inizio di una fase di crescita più lenta dei consumi di metano. E rimarca che sotto questo profilo un fattore decisivo sarà il mondo in cui gli Stati rivedranno le loro politiche ambientali alla luce della Conferenza di Parigi. Il tutto mentre prezzi e domanda bassi - col calo della richiesta asiatica confermatosi anche nel 2015 - e aumento di offerta, con l'entrata in funzione di crescente capacità di Gnl in Usa e altrove, hanno ricadute anche sui pattern di scambio, sui meccanismi di prezzo e le strutture di mercato. La domanda globale di gas, secondo il report Aie, dovrebbe essere tornata a crescere nel 2015 dopo la stagnazione del 2014, facendo segnare un +1% all'anno dal 2012 contro il 2,2% del decennio precedente. Al 2021 Aie prevede una domanda globale a 3.900 miliardi di mc con un incremento dell'1,5% all'anno dal 2015 al 2021. Nel periodo è visto un rallentamento dell'aumento della domanda Usa, una ripresa di quella cinese, un'ulteriore crescita di quella indiana e una stabilizzazione di quella europea. Sul fronte dell'offerta Aie prevede un rallentamento della produzione Usa che comunque copriranno da soli un terzo della maggiore offerta globale, una forte competizione tra Russia, Caspio e Lng sul mercato europeo e un ribilanciamento complessivamente più lungo per il mercato gas che per quello petrolifero, tenuto conto dell'aumento del 45% della capacità di esportazione di Gnl tra 2015 e 2021 soprattutto grazie a Usa e Australia.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Terna, piano da 6,2 miliardi per potenziare la rete

Con la rotta puntata sulla rete elettrica nazionale, chiamata a supportare il ruolo dominante nella transizione energetica, Terna è pronta a investire 6,2 miliardi nei prossimi cinque anni per accompagnare l’infrastruttura lungo la strada del
[leggi tutto…]

Carbone, il Far East traina la domanda

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi.
[leggi tutto…]

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]