Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gas resterà chiave, ma la crescita è finita
18/11/2020 - Pubblicato in news internazionali

Il gas rimarrà una fonte energetica europea fondamentale per decenni, ma la crescita è probabilmente terminata e il declino sembra inevitabile. È quanto si legge in un report diffuso oggi da S&P Global Ratings e SP Global Platts Analytics, secondo cui nel decennio 2020-30 la domanda di gas naturale in Europa diminuirà in media dello 0,3% all'anno per complessivi 11,5 mld mc in meno. Riguardo alle prospettive degli operatori del settore, S&P rileva che anche se i grandi produttori e le utility ben diversificate non vengono declassati a causa delle pressioni pandemiche nel 2020, la semplice riduzione del debito e della leva finanziaria potrebbe non compensare i maggiori rischi aziendali a lungo termine associati a questi cambiamenti. "È estremamente improbabile che la domanda di gas naturale in Europa si espanda nel prossimo decennio. Detto questo S&P Global prevede che il gas rimarrà una parte importante del mix energetico europeo nel prossimo decennio. La maggior parte dei paesi prevede di chiudere una capacità di generazione da carbone e nucleare molto ampia e il loro mix energetico avrà ancora bisogno di opzioni che integrino le energie rinnovabili intermittenti". Al momento, prosegue la società, le società regolamentate di trasporto e distribuzione del gas beneficiano ancora di normative favorevoli e molto prevedibili, che ne rafforzano la resilienza.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Aspettative alte ma forti rischi di fiammate dell’energia

Da anni la politica europea è diventata verde e di ciò ne è conferma l’obbligo di spendere almeno il 37% dei fondi del PNRR per obiettivi climatici, che per l’Italia vuole dire destinare 70 miliardi di euro alla rivoluzion
[leggi tutto…]

Eni si separa da gas e petrolio e cerca risorse per diventare verde

L’ENI si fa in quattro per sopportare i costi della transizione energetica e governarla
[leggi tutto…]

Idrogeno, piano da 3,19 miliardi su più livelli

Il sogno dell’idrogeno inizia a diventare realtà con il PNRR che delinea il percorso di sviluppo del settore in Italia lungo quattro direttrici
[leggi tutto…]