Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas Natural, per gli asset italiani gara a due tra Edison ed Engie Italia
22/09/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Stretta finale per l’asta sugli asset italiani di Gas Natural con la scadenza per la presentazione delle offerte che è slittata a lunedì prossimo. Negli ultimi giorni è venuta meno la candidatura del fondo cinese Shangai DaZhong, che era stato accreditato di una possibile offerta per l’intero pacchetto. Al momento, salvo colpi di scena dell’ultima ora, sembra ormai prendere corpo l’ipotesi di uno spezzatino con due potenziali acquirenti: uno per il quasi mezzo milioni di clienti elettricità e gas (sia retail sia industriali) e un altro compratore per la distribuzione gas con circa 7300 km di rete, su cui la gara sembra ristretta tra Italgas e 2i Rete Gas. Anche sui clienti non sembrano esserci in vista grandi sorprese. Sul mercato ci si attende un testa a testa tra Edison e Engie Italia con offerte tra 200 e 250 milioni di euro. Difficile che altri acquirente possano insidiarli. Come potenziale outsider, negli ultimi giorni, è emerso il tandem Spiegas-Canarbino, due aziende italiane attive nel trading e nella vendita retail di energia elettrica e gas per complessivi 2 miliardi di fatturato dietro alle quali c’è un socio forte tedesco, la EnBw.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati – Chiero Condina (pag. 44)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]