Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale
15/01/2019 - Pubblicato in news internazionali

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale” e “utilizzare le infrastrutture esistenti e costruirne di nuove” cui parteciperanno Italia, Egitto, Grecia, Israele, Cipro, Giordania e Autorità Palestinese. Lo hanno annunciato oggi al Cairo i rappresentanti dei sette Paesi - per l’Italia il sottosegretario Mise Andrea Cioffi (M5S). Il Forum avrà sede al Cairo. Una dichiarazione congiunta adottata al Cairo spiega che l’Emgf intende facilitare la creazione di un mercato del gas regionale nel Mediterraneo orientale, approfondire la collaborazione e il dialogo strategico tra i Paesi coinvolti, rafforzare la cooperazione per promuovere progetti comuni di infrastrutture per il trasporto gas nella regione e sfruttare i giacimenti dell’area su base commerciale ampliando la cooperazione tra Paesi produttori, di transito e consumatori. Da ricordare che Israele, Grecia, Cipro e Italia hanno sottoscritto alla fine del 2017 un memorandum d’intesa intergovernativo per la realizzazione del gasdotto EastMed, iniziativa di Edison e Depa vista con favore dal vice-premier Matteo Salvini.

Fonte: Quotidiano Energia 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]