Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gas “made in Usa” sbarca anche in Italia. Servirà per l’inverno
03/12/2016 - Pubblicato in news nazionali

Per la prima volta lo shale gas americano arriva in Italia. Il primo carico sotto forma di gas naturale liquefatto (GNL) era atteso per lo scorso fine settimana a Livorno ed è diretto a metterci al sicuro da eventuali emergenze invernali, come improvvisi picchi di domanda dovuti al freddo o situazioni di crisi come erano state in passato le “guerre del gas” tra Russia e Ucraina. Ad annunciare la notizia è Uniper, che superando altri otto concorrenti ha vinto la gara per il cosiddetto servizio di peak shaving indetta da Offshore Lng Toscana (Olt), il rigassificatore galleggiante ormeggiato a Livorno, individuato come infrastruttura strategica, destinata proprio a garantire la sicurezza del sistema di approvvigionamento del gas. La società tedesca ha deciso di assolvere all’obbligo della consegna con gas “made in Usa”: un carico di 105 mila metri cubi di Gnl proveniente dall’impianto di Sabine Pass, in Louisiana.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 29)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]