Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, l'Iran punta a rimpiazzare la Russia
25/07/2015 - Pubblicato in news internazionali

I due giorni di Conferenza a Vienna sembrano essere andati molto bene per l'Iran. Reza Nematzedeh, il ministro di industria, risorse minerarie e commercio, ha precisato però che Teheran non vuole essere solo un importatore di beni provenienti dall'occidente. “L'Iran non è lo stesso mercato di dieci anni fa e quindi non vogliamo più una unidirezionale importazione dei beni e dei macchinari dall'Europa. Vogliamo anche esportare, per questo l'Iran intende unirsi al Wto appena le sanzioni saranno sollevate”. Quanto all'Oil&Gas, Teheran intende aumentare la propria produzione di gas da 700 milioni di metri cubi al giorno a 1,1 miliardi di metri cubi al giorno entro il 2017 e proporsi all'Europa come una valida alternativa alla Russia. Il vice ministro del petrolio iraniano, Amir Hossein Zamaninia ha anche detto di aver identificato 50 progetti oil&gas, per un valore complessivo di 185 miliardi di dollari, che dovrebbero essere avviati entro il 2020”. Alla conferenza tuttora in corso a Vienna, hanno partecipato molte compagnie petrolifere internazionali, tra cui BP, Shell e Total.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]