Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gas gioca d’anticipo
27/06/2015 - Pubblicato in news nazionali

II 30 giugno a cena i ministri dell'Energia di Francia, Spagna e Portogallo daranno un'altra spinta all'espansione europea dell'italiana Snam. Un dinner party parigino infatti sarà l'insolita cornice per la firma dell'accordo che sbloccherà la realizzazione del gasdotto Midcat, che attraverserà i Pirenei, uno dei colli di bottiglia più ostici nel network continentale. «In quattro anni l'opera si può completare», sostiene Carlo Malacarne, amministratore delegato di Snam, che non si stanca di sottolineare la rilevanza della pipeline per l'intero mercato europeo. Nuovi gasdotti, insomma, come risposta alle continue tensioni tra Russia e Ucraina, che all'approssimarsi di ogni inverno non fanno dormire sonni tranquilli all'Europa, visto che proprio da là quasi un terzo delle forniture. Nel caso del Midcat, l'obiettivo è ambizioso anche rispetto alle intemperanze di Mosca: rimpiazzare metà del gas che la Russia esporta attraverso l'Ucraina con quello proveniente dall'Algeria e in trattamento nei rigassificatori spagnoli. Tigf è considerata la piattaforma strategica per l'integrazione delle strade europee del gas, con l'interconnessione dei mercati francese e iberico con quelli del Centro e Nord Europa. Insomma, un asset-chiave nel corridoio energetico Est-Ovest, guardando anche a potenziali reverse flow (l'inversione dei flussi di cui parlava già l'ex ad Eni, Paolo Scaroni) verso l'Europa Centrale. Nella strategia di Snam è cruciale la presenza sulle due principali direttrici energetiche europee: Sud-Nord e Est-Ovest. Il Midcat, in particolare, sarà parte di un'ideale «X» che potrebbe connettersi col Tag, altro gasdotto in quota a Snam (89%). A completare le nuove autostrade del gas interverrà anche il Tap, la pipeline che porterà in Italia il gas dei giacimenti azeri di Shah Deniz attraverso il cosiddetto corridoio Sud (Grecia e Intanto si fanno i conti col pre- sente, ovvero con gli stoccaggi.

Fonte: Milano Finanza 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Le emissioni non aumentano anche se l’economia è cresciuta: ecco perché è una buona notizia

Contrariamente alle attese, nel 2019 le emissioni mondiali di CO2 – il principale dei gas serra responsabili del riscaldamento globale- non sono aumentate
[leggi tutto…]

Chi vince e chi perde con il Green New Deal

New Green Deal. Sbagliare una mossa potrebbe costare salato
[leggi tutto…]

La Cina respinge carichi di Gnl e manda a picco i prezzi del gas

Forza maggiore. È questa la nuova nemesi che dalla Cina si è abbattuta sul settore del gas, già messo alla prova da climate change, guerre commerciali ed eccessi produttivi.
[leggi tutto…]