Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”
20/03/2019 - Pubblicato in news nazionali

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il Paese non sia attrattivo per gli investimenti, a causa del costo dell’energia, degli oneri del costo del lavoro e del livello della tassazione. Il costo dell’energia per le imprese, in particolare del gas, era appunto il tema al centro dell’evento. Sede dell’appuntamento Lucca, distretto europeo della carta, settore per il quale il gas ha un ruolo fondamentale per la produttività (rappresenta per le cartiere il secondo costo di produzione) ma anche per l’abbattimento delle emissioni di CO2. E lo avrà ancora a lungo nella carta, ma anche nella chimica e nell’acciaio, hanno evidenziato a più riprese i rappresentanti dei comparti intervenuti al convegno (Renato Migliora di Federchimica, Marco Colatarci di Solvay, Massimo Santolini di DS Smith, Luca Sassoli di Burgo Energia). L’Italia continua a pagare un differenziale di prezzo “con i Paesi del Nord Europa (Germania in primis) che rimane alto, sui 2,5 euro/MWh e che aumenta sensibilmente se si considerano i costi accessori della bolletta”, ha evidenziato il presidente della sezione carta di Confindustria Toscana Nord, Tiziano Pieretti, aprendo il seminario assieme al direttore di Assocarta, Massimo Medugno. Dal lato Confindustria, si è insistito che al di là delle misure da mettere in campo per ridurre lo spread Psv/Ttf di 2,5 euro, alla base c’è una partita di visione strategica che il nostro Paese deve giocare in sede Ue, altrimenti l’Italia diventerà marginale nel contesto europeo. In Europa si stanno scrivendo le regole su questo mercato dal punto di vista della politica energetica e della regolazione. La Commissione Ue infatti, intende varare entro un anno un nuovo pacchetto gas.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]