Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, Engie rinegozia con Gazprom
13/04/2016 - Pubblicato in news internazionali

La francese Engie e la russa Gazprom Export hanno raggiunto un accordo per adattare alle condizioni di mercato i prezzi dei loro contratti di lungo periodo per la fornitura di gas russo. Lo ha annunciato oggi la stessa Engie. Gazprom aveva reso noto in febbraio che la società francese aveva avviato nel 2015 un procedimento presso la camera arbitrale di Stoccolma contro Gazprom Export su un contratto di fornitura di gas. “Con questo accordo Engie ha eliminato il rischio dai suoi contratti di fornitura di lungo termine per i prossimi anni aggiustando il loro meccanismo di prezzo alle condizioni di mercato”, ha dichiarato nella nota l'executive vice-president di Engie, Pierre Chareyre. Ieri Gazprom aveva dichiarato di aver raggiunto un accordo con Engie che quest'ultima aveva messo fine agli arbitrati in corso. Quest'anno il gas russo copre circa il 22% delle forniture di lungo termine di Engie in Europa. Nei giorni scorsi la tedesca E.On , altro grande acquirente europeo di Gazprom, aveva dichiarato di aver raggiunto un analogo accordo con Gazprom sui contratti gas.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]