Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, Acer: costi di approvvigionamento -3 €/MWh nel 2019
20/05/2020 - Pubblicato in news internazionali

I costi medi di approvvigionamento dei fornitori di gas Ue nel 2019 si sono ridotti di oltre 3 €/MWh nella gran parte dei Paesi Ue. Lo fa sapere l'agenzia per la cooperazione di regolatori europei Acer citando le proprie valutazioni preliminari, a precisando che la flessione è dovuta principalmente alle importazioni record di Gnl, alle robuste importazioni da Russia e Norvegia e all'elevato riempimento degli stoccaggi già all'inizio della stagione delle iniezioni. Per il 2020 è previsto un ulteriore calo per gli effetti depressivi sulla domanda e prezzi del Covid. Tra gli altri risultati dalla valutazione preliminare, cui seguirà in settembre il consueto market monitoring, Acer evidenzia una convergenza che resta decisa tra i costi di approvvigionamento nella gran parte degli Stati membri, anche se in alcuni il calo è avvenuto in tempi diversi portando a un aumento dei differenziali col Ttf olandese, specialmente nei mercati meno integrati e diversificati e più dipendenti dai contratti di lungo termine. Nel complesso, rimarca Acer, i prezzi più elevati si sono registrati nelle regioni Centro Orientali, Sud-Sudorientali e del Mediterraneo, mentre quelli più bassi negli hub continentali più liquidi, soprattutto quelli maggiormente esposti ai flussi di Gnl. In generale i fattori alla base del permanere dei differenziali tra paesi sono le forniture marginali e il riflesso nei prezzi delle opportunità di mercato. Questi ultimi risentono a loro volta di altri fattori come il livello di concorrenza, i costi di trasporto, i meccanismi di approvvigionamento prevalenti e la struttura del mercato.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]