Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Gas, 2019 un anno in movimento
23/02/2019 - Pubblicato in news internazionali

 

Nel 2019 le mappe dei rifornimenti di gas verranno “sparigliate” da una serie di importanti novità. Sul lato della domanda i fattori decisivi saranno come sempre il tempo atmosferico e l'andamento dell'economia. Tuttavia queste due variabili dovranno fare i conti con alcune certezze. La prima è che, a Nord, arriverà a scadenza il contratto tra Russia e Ucraina: un corridoio che riguarda direttamente il transito del gas russo verso l'Europa (e l'Italia) e un tema che si intreccia con i tempi e possibilità di realizzazione del raddoppio del Nord Stream, il nuovo tubo che dovrebbe rifornire la Germania (quindi l'Europa) dal Baltico bypassando il territorio ucraino. A Sud, date per costanti le forniture di gas libico, che approda in Italia attraverso il Green Stream, sono invece in scadenza i contratti con l'Algeria, provider (storico e affidabile) di ben il 25% del fabbisogno italiano e per il 7% di quello europeo. Infine, nel Mediterraneo orientale, sia Eni che altre majors (Total, ExxonMobil, Bp) proseguiranno le missioni esplorative nell'offshore egiziano, cipriota e libanese. In tutto questo gli USA, alla ricerca di sbocchi di mercato per il loro Gnl cercheranno opportunità nei rigassificatori italiani, in concorrenza con i carichi in provenienza dal Qatar, oggi primo attore delle forniture all'Italia in questo segmento.

Fonte: Staffetta Quotidiana                  

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]