Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il gap da azzerare per le energivore
05/03/2017 - Pubblicato in news nazionali

La riduzione dei costi energetici sul sistema produttivo resta un obiettivo storico non centrato. La nuova Strategia energetica nazionale che il governo intende adottare più o meno in coincidenza con il G7 energia di aprile è un'occasione importante. Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ha già detto di voler dare attuazione alla Strategia con un decreto legge, di certo bisognerà mettere in atto i propositi fin qui enunciati. In primis si dovrebbe garantire l'annullamento del gap del prezzo del gas: oggi il differenziale tra Psv (prezzo di scambio sul mercato italiano) e Ttf (mercato «benchmark» olandese) è intorno al 13 per cento. Il governo, dopo un lungo stallo, è riuscito a sbloccare con Bruxelles agevolazioni per 1,2 miliardi destinate a circa 3mila imprese ad alto consumo energetico (erogazioni relative al periodo 2013-2015). Ma bisogna rivedere il sistema di aiuto per gli energivori con un nuovo schema che dovrà entrare in vigore nel 2018: si tratta di circa 3.000 imprese che occupano 550–600 mila lavoratori diretti.

Fonte: Il Sole 24 Ore- Red. (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]