Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dal G20 spinta ad una maggiore collaborazione nel campo dell'energia
18/11/2015 - Pubblicato in news internazionali

Nei 27 punti del comunicato diffuso lunedì sera al termine del G20 che si svolto ad Antalya in Turchia il 15 e il 16 novembre due, il 22 e il 23, sono dedicati all'energia e uno, il 24, al cambiamento climatico. Sull'energia i leader del G20 ribadiscono la necessità di concentrarsi sui principi di collaborazione già ribaditi in passato e apprezzano il fatto che per la prima volta, dopo il G20 di Brisbane in Australia, ci sia stata una riunione dei ministri dell'Energia dei paesi membri. Il punto 22 del comunicato ribadisce la necessità di implementare il Piano di azione sull'accesso all'energia, cominciando dalla prima fase relativa all'Africa subsahariana dove il problema dell'accesso all'elettricità si presenta in forme particolarmente acute. Nel punto 23 del comunicato si rileva invece che gli interventi in campo energetico, inclusi quelli mirati a migliorare l'efficienza energetica, ad aumentare gli investimenti nelle tecnologie dell'energia pulita e a sostenere le attività di ricerca e sviluppo avranno un ruolo importante nell'affrontare i problemi e gli effetti del cambiamento climatico. Da qui il via libera del G20 al pacchetto di opzioni volontarie per lo sviluppo delle energie rinnovabili.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]