Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Francia, retromarcia di Macron su phase out carbone
02/05/2019 - Pubblicato in news internazionali

Obiettivi di lungo termine di riduzione delle emissioni di CO2 più ambiziosi di quelli fissati dal precedente presidente, ma poche misure con effetti di rilievo nell'arco del suo mandato. Questo il profilo della nuova legge sulla transizione energetica del presidente Emmanuel Macron, che secondo una bozza vista dall'agenzia Reuters fa inoltre marcia indietro sull'impegno di chiudere le centrali a carbone del Paese entro il 2022, sostituito dall'annuncio di un cap sulle emissioni di CO2 che non entrerà in vigore prima di gennaio 2022, ossia alla vigilia della scadenza del mandato presidenziale. Si tratta della seconda retromarcia significativa di Macron in campo energetico-ambientale dopo quella sulla riduzione della quota nucleare nel mix elettrico nazionale dal 75% attuale al 50%, rinviata al 2035 dopo che in campagna elettorale l'allora aspirante presidente aveva confermato di volerla per il 2025.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]