Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il fondo sovrano della Norvegia valuta l’uscita dai petroliferi
17/11/2017 - Pubblicato in news internazionali

È grazie al petrolio e al gas che la Norvegia è diventata ricca. Ma il suo fondo sovrano potrebbe presto disinvestire dalle società del settore. Il piano provocherebbe la vendita di partecipazioni per quasi 40 miliardi di dollari, in quasi tutte le maggiori compagnie petrolifere, di cui Oslo è spesso uno dei soci più rilevanti. L’intenzione di disinvestire dalle società petrolifere ovviamente non riguarda la compagnia nazionale Statoil, di cui lo Stato possiede il 67%. La Banca centrale norvegese, che ha la supervisione del fondo, suggerisce però di alleggerire il portafoglio del fondo, spiegando in una lettura al ministero delle Finanze che in questo modo “il patrimonio del governo sarebbe meno vulnerabile una discesa permanente dei prezzi di petrolio e gas”. Il piano richiede comunque l’approvazione del Parlamento, che difficilmente lo esaminerà prima del secondo semestre 2018.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]