Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Fondi in manovra sul greggio: petrolio ai minimi da tre mesi
26/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il petrolio che aveva già perso oltre il 4% la settimana scorsa, ha continuato a deprezzarsi nella seduta di ieri, scendendo nel caso del Brent fino a 44,55 dollari, un livello che non toccava dal 10 maggio e nel caso del Wti addirittura fino a 42,97 dollari, il minimo da tre mesi esatti. L’accelerazione della tendenza al ribasso dipende in parte dai fondi di investimento che dopo aver messo il vento in poppa alle quotazioni del greggio nella prima parte dell’anno, adesso stanno moltiplicando le scommesse al ribasso: un fenomeno che rischia di accelerare la correzione in atto, così come l’accumulo di posizioni rialziste aveva favorito l’eccezionale da meno di 30 dollari al barile in gennaio a oltre 50 dollari ai primi di giugno. Le inquietudini riguardano soprattutto i prodotti raffinati, che si stanno accumulando a un ritmo impressionante.

Fonte: Il Sole 24Ore – Sissi Bellomo (pag. 5)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]