Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’euro spinge il petrolio oltre 70$
16/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Dopo aver raggiunto mercoledì scorso i massimi da tre anni ed essere poi ulteriormente saliti (+25% negli ultimi tre mesi), i prezzi del barile di Brent e Wti ieri sono cresciuti ancora, con il primo che ha superato la soglia dei 70 dollari mentre il West Texas Intermediate si è avvicinato ai 65 dollari. Agli ulteriori rialzi dei prezzi petroliferi ha contribuito il rafforzamento dell’euro sul dollaro Usa. Tra i fattori rialzisti si sono anche i timori di minacce di natura geopolitica all’offerta della materia prima in Medio Oriente (in particolare l’instabilità in Iran e Arabia Saudita), la diminuzione oltre le attese delle scorte, anche a causa del rigido invero americano, e la stretta aderenza all’accordo guidato dall’Opec, che coinvolge tra gli altri la Russia, sul taglio (2% entro la fine di quest’anno) delle produzione di greggio.

Fonte: MF – Stefano Caiazzo (pag. 6)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas: a novembre frenano le centrali, industria ancora in caduta

Consumi di gas italiani in calo a novembre per una flessione a doppia cifra del termoelettrico, la prima riduzione da nove mesi in questo settore di consumo, e un nuovo forte calo dell'industria che hanno compensato la ripresa della domanda per risca
[leggi tutto…]

Il gas russo apre la via per la Cina: l’Europa non è più l’unico mercato

Per la prima volta un gasdotto russo punta in direzione opposta all’Europa
[leggi tutto…]

Il Qatar scopre nuove riserve di gas e accelera con il Gnl

Il Qatar scopre nuove risorse di gas nel giacimento più ricco del mondo e rilancia ancora nella corsa per dominare il mercato globale di Gnl:
[leggi tutto…]