Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’euro spinge il petrolio oltre 70$
16/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Dopo aver raggiunto mercoledì scorso i massimi da tre anni ed essere poi ulteriormente saliti (+25% negli ultimi tre mesi), i prezzi del barile di Brent e Wti ieri sono cresciuti ancora, con il primo che ha superato la soglia dei 70 dollari mentre il West Texas Intermediate si è avvicinato ai 65 dollari. Agli ulteriori rialzi dei prezzi petroliferi ha contribuito il rafforzamento dell’euro sul dollaro Usa. Tra i fattori rialzisti si sono anche i timori di minacce di natura geopolitica all’offerta della materia prima in Medio Oriente (in particolare l’instabilità in Iran e Arabia Saudita), la diminuzione oltre le attese delle scorte, anche a causa del rigido invero americano, e la stretta aderenza all’accordo guidato dall’Opec, che coinvolge tra gli altri la Russia, sul taglio (2% entro la fine di quest’anno) delle produzione di greggio.

Fonte: MF – Stefano Caiazzo (pag. 6)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]