Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’euforia da auto elettrica e la profezia eccessiva da “fine del petrolio”
08/07/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Il 2040 per il governo francese. Il 2025 per quello norvegese, così come per il parlamento olandese. Sono i termini, non ancora tradotti in legge, che alcuni paesi europei indicano come stop alla vendita di auto a benzina e diesel. Ma i veicoli elettrici venduti nel 2016 sono stati 800mila su 93,9 milioni. E anche se il trend è in forte crescita, le percentuali restano minime: lo 0,85%. Tra i miti da sfatare c’è però soprattutto quello della totale sostenibilità ambientale delle auto elettriche. L’elettricità per le ricariche è considerato un business del futuro, ma l’energia necessaria non è precisamente rinnovabile come sognano gli ambientalisti: per l’Italia lo è al 35%, il resto viene da combustibili fossili e una quota del 14% è importata, nucleare compreso. Ed è un mix più verde rispetto a Germania, Francia e Regno Unito.

Fonte: Il Foglio – Renzo Rosati (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]