Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Estra acquisisce il 49% di Gas Marca
19/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Oggi Atac Civitanova ed Estra Energie, società del gruppo Estra operante nella vendita di gas metano, hanno sottoscritto il contratto per il passaggio del 49% del capitale sociale di Gas Marca ad Estra Energie. Di proprietà di Atac Civitanova Spa (a sua volta di proprietà del Comune di Civitanova Marche), la società è attiva nella vendita di gas naturale e di energia elettrica nelle province di Macerata e di Fermo e conta 16.000 clienti gas e 3.400 nell'elettricità. Nel 2015 ha venduto circa 29 milioni di mc di gas naturale e registrato ricavi per quasi 14 mln di euro. L'accordo che ha origine dall'aggiudicazione della gara bandita a suo tempo da Atac Civitanova, prevede che entro i prossimi cinque anni, Estra Energie acquisisca anche il restante 51% del capitale della società. Oggi i numeri complessivi del gruppo Estra, nel settore della vendita di gas ed energia, registrano 740.000 clienti serviti dalle società controllate o partecipate e un miliardo e 300 milioni di mc di gas venduto. L'acquisizione rientra in un percorso di consolidamento e aggregazione di Estra iniziato da qualche anno: tra le operazioni concluse finora la joint venture tra Multiservizi Ancona per la vendita e la distribuzione del gas naturale nel Centro Italia attraverso, rispettivamente, le società PrometeoEstra e Edma Reti Gas, l'acquisto di Coopgas, che ha portato in dote 45.000 clienti, prevalentemente delle regioni del Sud, di Vea, società della provincia di Lucca, con 9.000 clienti e di Gas Tronto, che conta 12.000 clienti e l'acquisizione del 45% delle quote di Piceno Gas Vendita, società che opera in 37 Comuni delle Province di Ascoli Piceno e Teramo e conta oltre 25.500 clienti.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]