Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Esplode il debito delle Big Oil
25/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

Nonostante la risalita del greggio in area 50 dollari, a causa della volatilità dei prezzi del petrolio, il debito di alcune big oil è lievitato, mettendo in allerta il mercato sulla loro capacità di pagare i dividendi e di trovare nuove risorse petrolifere. Secondo i calcoli del Wall Street Journal, Exxon Mobil, Royal Dutch Shell e Chevron hanno complessivamente debito netto per 184 miliardi di dollari, più del doppio rispetto al 2014, quando il prezzo dell'oro nero ha cominciato a crollare da oltre 100 dollari al minimo di 27 dollari all'inizio di quest'anno.

Fonte: MF – Antonio Lusardi (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]