Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Entro 5 anni produzione a 1,1 miliardi di metri cubi
19/10/2018 - Pubblicato in news nazionali

È iniziata la nuova stagione di investimenti per lo sviluppo del biometano. Il via libera del Mise agli incentivi alla produzione ha infatti gettato le basi di un piano di crescita che potrebbe portare, entro il 2022, alla realizzazione di circa 230-250 nuovi impianti sul territorio nazionale. Adesso la produzione si aggira attorno ai 40 milioni di metri cubi all’anno. L’obiettivo è quello di portarla a quota 1,1 miliardi. Una rivoluzione “green” che coinvolge sia le aziende agricole che lo producono con i propri reflui, sia il settore della raccolta e del riciclo della frazione organica dei rifiuti urbani. Il potenziale di sviluppo del biometano è elevato: entro il 2030 è stimato in otto miliardi di metri cubi, con un giro di affari complessivo che potrebbe raggiungere gli 85,8 miliardi di euro e la creazione di 21mila nuovi posti di lavoro.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Natascia Ronchetti (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]