Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni&C, 39 mln$ in Mozambico
08/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

Secondo il numero uno di Enh, si tratta di 39,6 miliardi di dollari e la cifra è di certo attendibile, sia per la fonte sia perché sulla base di questo importo Enh sta negoziando i finanziamenti che occorreranno per coprire la sua parte. Il gruppo statale mozambicano ha il 15% del consorzio guidato da Anadarko e il 10% di quello a guida Eni e in totale dovrà investire in questa prima fase circa 5,7 miliardi di dollari. A Maputo si aspettano che la Fid (Final Investment Decision) per Coral sia ufficializzata a breve. Nella conference call sui dati del terzo trimestre l'amministratore delegato dell'Eni Claudio Descalzi aveva confermato tempi ravvicinati per la decisione finale sull'investimento, attesa tra gli ultimi giorni del 2015 e l'inizio di quest'anno. L'approvazione riguarda l'intero consorzio: Eni è operatore dell'Area 4 con una partecipazione indiretta del 50, detenuta attraverso la controllata Eni East Africa, mentre gli altri partner sono Galp Energia, Kogas ed Enh con il 10% ciascuno e Cnpc che detiene il 20% indirettamente sempre attraverso Eni East Africa. Qui sono state scoperte risorse supergiant di gas naturale stimate in 2.407 miliardi di metri cubi di gas. Nel frattempo Eni e Anadarko hanno raggiunto un accordo per sviluppare congiuntamente i giacimenti di gas naturale a cavallo tra le Aree 4 e 1 del bacino di Rovuma, i cosiddetti straddling reservoirs a gas di Mamba e Prosperidade, tra loro comunicanti.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]