Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni tratta la cessione di Versalis
18/12/2015 - Pubblicato in news nazionali

Secondo quanto riferito dai sindacati all'agenzia Reuters, il cda del colosso oil deciderà di andare avanti nella due diligence con il fondo americano per la cessione della maggioranza di Versalis. Da ieri, oltre un migliaio di persone stanno manifestando sotto la sede di Eni  a San Donato. La società chimica di Eni , secondo i rappresentanti sindacali, ha infatti bisogno di ulteriori investimenti per 1,2 miliardi di euro per passare alla chimica verde e i sindacati temono che questo fondo non abbia la capacità finanziaria per portarli avanti. Anzi, ha aggiunto Miceli, "ci è stato detto dai vertici dell'azienda che SK Capital ha chiesto a Eni  di abbandonare i progetti di chimica verde". L'ipotesi attualmente al vaglio del cda di Eni  a quanto pare prevede la vendita almeno del 70% di Versalis, quindi Eni  manterrebbe una quota del 30%, con il vincolo di un ad italiano. I sindacati, invece, chiedono che a fianco del 30% detenuto da Eni , lo Stato intervenga tramite la Cassa depositi e prestiti ed entri nell'azionariato di Versalis. Secondo le ultime indiscrezioni il valore di Versalis può raggiungere 1 miliardo di euro, portando quindi a 700 milioni circa le potenziali entrate per Eni.

Fonte: Mialno Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]