Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, secondo pozzo a Zohr entro aprile
12/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

Eni concluderà la perforazione del secondo pozzo nel campo Zohr nella zona di concessione Shorouk, nell'offshore egiziano, nel prossimo mese di aprile, con un costo di circa 100 milioni di dollari. Eni ha concordato con il ministero del Petrolio l'inizio della produzione del giacimento Zohr nel 2017, con una produzione iniziale di 1 miliardo di piedi cubi di gas al giorno (circa 28 mln di mc). L'accordo di sviluppo tra Egas ed Eni per la zona di concessione Shorouk prevede di riservare il 40% del valore totale del gas estratto per ripagare gli investimenti Eni, che comprendono esplorazione e sviluppo, nel progetto.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]