Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo
31/07/2020 - Pubblicato in news nazionali

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunque migliori delle attese degli esperti. L’utile operativo rettificato è in rosso per 430 milioni (previsioni medi -650 milioni), il netto rettificato perde 710 milioni (-930 le stime) e la produzione è scesa a 1,71 milioni di barili, contro attese di 1,69 milioni. “Reazione pronta e radicale al semestre peggiore della storia – ha detto l’ad Claudio Descalzi. I prezzi sono crollati insieme alla domanda pe la crisi sanitaria e le tensioni geopolitiche. E la difficile uscita dalla pandemia mostra ancora elevati elementi di incertezza”. Sono stati avviati riduzioni dei costi 2020 per 1,4 miliardi e tagli a investimenti per 2,6 miliardi specie nel settore petrolifero, il più colpito dalla crisi mentre gas, vendite al dettaglio e bioraffinazione fanno meglio di un anno fa.

Fonte: La Repubblica – Andrea Greco (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]