Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Su Eni prevalgono le prese di profitto
20/03/2018 - Pubblicato in news nazionali

Titolo Eni in calo dell’1,1% a 13,938 euro dopo aver aperto invece la seduta spinta degli aumenti di target price incassati da vari analisti dopo la presentazione della strategia aggiornata venerdì 16, quando aveva guadagnato il 2%. Mediobanca Securities ha portato il tp da 20 a 21 euro di fronte al fatto che “anni di focus sui costi stanno finalmente pagando dividendi”. Le nuove attese di ebit sono del 30% al di sopra del consenso, mentre le previsioni sul debito netto 2019 sono del 30% al di sotto. Equita Sim e Jefferis hanno elevato i target dal 17,2 e 17 euro a 17,5 euro: Jefferis, cita la ‘robusta crescita della produzione upstream’ e i risultati positivi della strategia di cessione di quote in asset frutto di successi esplorativi. Equita fa riferimento a sua volta al miglioramento della generazione di cassa e al maggior valore, rispetto alle sue stime, realizzato sulla vendita del 10% di Zohr effettuato la settimana scorsa. A suo parere il ritorno per gli azionisti (dividendi più buyback) è circa dell’8,5%.

Fonte: MF – Valerio Testi (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non sono Eni e Total, la Libia fa accordi in Usa e Germania

La compagnia petrolifera libica Noc è riuscita comunque ad inaugurare la sua prima sede internazionale, a Houston.
[leggi tutto…]

Tariffe gas Germania, Crippa: “Rischio alterazione concorrenza”

Il Governo prende posizione sulla spinosa questione della tariffe di trasporto gas tedesche
[leggi tutto…]

Trasporto gas, Francia proroga tariffe ai punti di interconnessione

L'authority francese per l'energia, Cre, ha stabilito di prorogare di sei mesi la validità delle tariffe di trasporto gas ai punti di interconnessione delle reti transalpine di GRTgaz e Terega (Snam)
[leggi tutto…]