Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni porta Golia nel polo artico
01/12/2015 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Eni raddoppia la scommessa sul petrolio dal giacimento nel Mar Glaciale Artico. La società italiana, prima della fine dell'anno comincerà a pompare l'olio nero dalla propria, gigantesca, piattaforma petrolifera Golia, piazzata nel mare di Barents, nel punto più a nord del mondo, sopra la Norvegia. Dovrebbe fruttare 100 mila barili al giorno di greggio inserendo l'Eni nel ristretto gruppo di produttori petroliferi della regione artica, dove l'estrazione di petrolio è difficile e alquanto costosa. Ancor più, dal momento che la caduta del prezzo del greggio nell'ultimo anno ha costretto le compagnie a cancellare progetti di oil& gas per 200 miliardi di dollari (189,3 mld di euro).

Fonte: Italia Oggi – Angelica Ratti (pag.17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]