Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni perfora con successo il primo pozzo in Messico
24/03/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Nel 2015 Eni si aggiudicò, a Città del Messico, nell’ambito di una gara internazionale, con la quota del 100%, un contratto che le avrebbe permesso di sviluppare e sfruttare i giacimenti a olio di Amoca, Mitzon e Tacoalli, nell’offshore del Paese. La prima major petrolifera a ritornare in Messico dopo 77 anni e soprattutto dopo la riforma dell’energia varata nel 2013 che nel giro di un anno ha messo fine al monopolio della compagnia di Stato Plemex. Ieri l’ad Descalzi ha annunciato che la prima perforazione era avvenuta con successo, in uno dei pozzi ubicati nella baia di Campeche. I primi risultati indicano un potenziale più alto di quello stimato originariamente ed Eni è intenzionata a procedere speditamente.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Celestina DOminelli(pag. 39)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]