Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, il Mozambico tifa per Exxon
12/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

Non solo l’Eni ma anche il Governo del Mozambico vuole concludere a breve la cessione di un’altra quota dei giacimenti offshore del gruppo italiano nell’area 4 del bacino di Rovuma. Al momento il solo acquirente in grado di garantire tempi rapidi sembra il colosso statunitense Exxon Mobil, che potrebbe acquisire una quota intorno al 15%. Oggi Eni detiene il 50% dell’area 4, dopo aver ceduto nel 2013 il 20% a China National Petroleum Corp. Gli altri soci sono Galp Energia, Kogas e la società petrolifera di Stato, Enh, tutti con una partecipazione del 10%. Secondo alcune fonti Exxo unirebbe le forze con Qatar Petroleum, guardando però anche agli asset detenuti da Anadarko, il gruppo petrolifero dirimpettaio di Eni nel bacino di Rovuma.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]