Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni lancia la sfida nell’Artico
27/11/2015 - Pubblicato in news internazionali

La compagnia va controcorrente rispetto alle altre major, che hanno rinunciato a esplorare nell'area anche considerando che la produzione raggiungerà il punto di pareggio solo con il petrolio a 55 dollari al barile, un livello ben più alto delle quotazioni attuali. Il Cane a sei zampe aprirà presto i rubinetti della piattaforma petrolifera offshore più settentrionale del mondo, il Goliat. Il giacimento nel Mare di Barents, quasi 300 miglia a nord del circolo polare artico, frutterà a Eni un flusso di 100mila barili al giorno.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]

Sanzioni Iran, “gli Stati Uniti non concederanno ulteriori deroghe”

Il rappresentate speciale per l’Iran del Dipartimento di Stato Usa ha annunciato che la Casa Bianca non concederà più alcun tipo di deroga alle sanzioni sui traffici petroliferi della Repubblica Islamica.
[leggi tutto…]

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]