Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni, investire di più in Africa
02/12/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Anche se più lenta rispetto al passato, la domanda energetica globale da qui al 2040 crescerà del 30%: un incremento che equivale alla domanda attuale di Cina e India. Con i paesi emergenti asiatici pronti a rappresentare circa due terzi della crescita, e la restante parte con protagonisti Medio oriente, Africa e America Latina. Riflettori puntati anche sugli Usa che tra il 2010 e il 2025 aumenteranno la produzione di tight oil di 8 mb/g: la più lunga e forte crescita produttiva mai sostenuto da un paese nella storia dei mercati petroliferi. Secondo Descalzi, ad di Eni, bisogna continuare a investire nel continente Africano, perché questa è la risposta al conflitto e al sottosviluppo. Dal punto di vista energetico l’Africa è ricca di energia: ci sono rinnovabili, petrolio e gas. L’Africa ha più riserve di idrocarburi degli Usa. Per il prezzo del petrolio, secondo Descalzi, quello raggiunto tra paesi Opec e non Opec sull’estensione dei tagli a tutto il 2018 è un accordo ragionevole e molto importante.

Fonte: ItaliaOggi – Gianfranco Ferroni (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]