Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni cede quota Mozambico a ExxonMobil
10/03/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Eni ha ceduto il 25% di Area 4, nell'offshore del Mozambico, a ExxonMobil per 2,8 miliardi di dollari (2,65 mld euro). Il Cane a sei zampe possiede indirettamente una quota del 50% attraverso una partecipazione del 71,4% in Eni East Africa, che a sua volta detiene il 70% della concessione Area 4. L’acquisizione sarà completata dopo la soddisfazione di una serie di condizioni sospensive, tra cui l’approvazione da parte dell’autorità del Mozambico e di altri enti regolatori. «Questo accordo rappresenta una prova evidente della nostra strategia di esplorazione basata sulla rapida monetizzazione delle nostre scoperte esplorative, come parte del nostro modello di dual exploration», ha dichiarato l’ad Claudio Descalzi. Il gruppo italiano continuerà a gestire il progetto Coral Floating Lng e tutte le operazioni upstream nell’Area 4, mentre ExxonMobil guiderà la costruzione e la gestione degli impianti di liquefazione di gas naturale a terra. Eni East Africa sarà quindi controllata pariteticamente da Eni ed ExxonMobil, ciascuna con il 35,7% mentre Cnpc deterrà il 28,6%.

Fonte: Italia Oggi – Red. (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]