Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni avvia lo sviluppo di Zohr
19/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

Lo ha detto ad Agenzia Nova Khaled Abdel Badie, presidente della Compagnia egiziana per il gas naturale (Egas). Raggiunto telefonicamente Badie ha spiegato che “l'attività di sviluppo non si è fermata dopo la scoperta del giacimento di Zohr compiuta da Eni lo scorso agosto”, aggiungendo che è attualmente in corso la seconda perforazione dell'area. Secondo il piano stilato dalla compagnia italiana con il ministero del Petrolio egiziano, Eni perforerà tra i 20 ed i 24 pozzi nell'area di circa 100 chilometri quadrati nella zona economica esclusiva egiziana (Zee) nel Mediterraneo. Secondo stime dell'Eni, il mega giacimento offshore di Zhor produrrà tra i 30 e 35 miliardi di mc all'anno di gas e tra i 70 e 80 milioni di mc al giorno e il suo sviluppo potrebbe essere completato già nel 2017. Zhor rappresenta la più grande scoperta di gas mai effettuata in Egitto e nel mar Mediterraneo e può diventare una delle maggiori scoperte di gas a livello mondiale.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]