Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Eni accende pozzi in Ghana “Tempi record”
21/05/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Dopo due anni di lavoro, Eni fa partire la produzione del pozzo situato nell’off-shore del Ghana. Questo risultato è stato ottenuto con un anticipo di tre mesi rispetto alle previsioni: «un record» sottolinea il gruppo energetico guidato dall’ad Claudio Descalzi. Il progetto offshore Cape three points block (Octp), situato in acque profonde nel bacino del Tano, a circa 60 chilometri dalla costa della Western Region, mette in produzione i campi di Sankofa Main, Sankofa East e Gye-Nyame, che comprendono complessivamente volumi per oltre 770 milioni di barili di olio equivalenti, di cui 500 milioni di barili di olio in posto e 270 milioni di barili equivalenti di gas non-associato (circa 40 miliardi di metri cubi). Il progetto include lo sviluppo dei campi a gas, la cui produzione sarà dedicata interamente al mercato domestico. Tramite un gasdotto sottomarino di 63 chilometri, il gas arriverà alle Onshore Receiving Facilities (Orf) di Sanzule, dove verrà raccolto, compresso e trasmesso sulla rete nazionale con una fornitura di circa 180 milioni di piedi cubi standard al giorno.

Fonte: Il Giornale Economia – red. (pag. 21)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Trasporto gas, Francia proroga tariffe ai punti di interconnessione

L'authority francese per l'energia, Cre, ha stabilito di prorogare di sei mesi la validità delle tariffe di trasporto gas ai punti di interconnessione delle reti transalpine di GRTgaz e Terega (Snam)
[leggi tutto…]

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]