Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas
04/08/2019 - Pubblicato in news internazionali

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo. Ma è suonato un campanello d’allarme: lo si è visto man mano che le società hanno consegnato al mercato i conti semestrali, con un vistoso calo degli utili che ha colpito tutto il settore. Con due differenze significative rispetto a tre anni fa: la prima industriale, la seconda geopolitica. Questa volta a far rallentare i profitti è stato il tracollo del prezzo del gas naturale, come ha riportato il gruppo Total in una nota sulla semestrale. Il prezzo del gas è sceso perché nell’applicazione rigorosa della legge della domanda e dell’offerta, in questo momento c’è abbondanza di materia prima. La domanda di gas è calata in Asia, dove le principali economie hanno dato segni di rallentamento e gli investimenti in campo energetico sono stati spostati sulle rinnovabili. Così molte forniture sono state dirottate nuovamente sul mercato europeo. Lo stesso vale anche per il petrolio: shale gas e oil gas hanno avuto un impatto economico e politico. Il petrolio ha permesso alle compagnie americane di subire meno contraccolpi in bilancio negli ultimi mesi, mentre il gas ha consentito all’amministrazione Trump di esercitare maggiori pressioni sull’Europa.

La Repubblica – Luca Pagni (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]