Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050
09/07/2020 - Pubblicato in news internazionali

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto sulla generazione da rinnovabili. La strategia europea per l’idrogeno è stata annunciata ieri ed è stata avviata la “European Clean Hydrogen Alliance”. Per arrivare a una produzione su larga scala occorrerà un periodo transitorio in cui sarà promosso il cosiddetto idrogeno blu ottenuto con cattura e stoccaggio di carbonio. Per la maturità del mercato saranno necessari investimenti per spingere la diffusione e il consumo di idrogeno verde, i cui costi non sono ancora competitivi. Bruxelles punta anche sulla diffusione di elettrolizzatori per la trasformazione di energia rinnovabile in idrogeno. A tal fine entro il 2024 verranno istallati almeno 6GW di queste macchine, per giungere ai 40 GW nel 2030 e ad almeno 10 milioni di tonnellate di prodotto. La fase finale dal 2030 al 2050  in cui si prevede la diffusione su larga scala in tutti i settori a difficile decarbonizzazione come trasporti e siderurgia. Il piano necessiterà tra i 180 e i 470 miliardi per gli elettrolizzatori al 2050 e 220-340 miliardi per nuovi impianti rinnovabili.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 9)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]