Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia efficiente, Snam rileva Tep
31/05/2018 - Pubblicato in news nazionali

Snam ha perfezionato, dopo il via libera dell’Antitrust, l’acquisizione di una quota di controllo, pari all’82% del capitale, di Tep, una delle principali aziende italiane attive nel settore dell’efficienza energetica. Il valore dell’operazione è di circa 21 milioni di euro. L’operazione, annunciata in febbraio, rientra nei piani strategici di Snam volti a favorire la decarbonizzazione e un migliore utilizzo dell’energia nei territori in cui opera. L’obiettivo è accelerare il processo di crescita di Tep, con il supporto del management della società, agevolando il trasferimento di competenze e tecnologie di efficienza energetica dalla grande industria alle piccole e medie imprese e agli enti locali. Tep è una delle maggiori Esco (Energy service company) italiane, con oltre 200 clienti rtra primarie aziende nazionali e internazionali, 950 mila titoli di efficienze e un ebitda 2017 pari a circa 6 milioni. La missione della società, che non si occupa né si occuperà di produzione e vendita di energia elettrica e gas, è rendere più competitivi i propri clienti attraverso la diminuzione della spesa energetica, grazie all’ottimizzazione delle quantità utilizzate. Alverà ha dichiarato: ‘L’acquisizione di Tep ha un valore strategico ed è coerente con la nostra visione al 2030 che prevede per Snam un ruolo da leader nella promozione di un sistema energetico più sostenibile ed efficiente’.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]