Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Energia, aziende in rivolta “Lasciate i prezzi agevolati o ce ne andiamo dall’Italia”
09/07/2019 - Pubblicato in news nazionali

<<Se non ci metteranno nelle condizioni di poter competere con le altre aziende europee, non ci resterà che delocalizzare>>. Giuseppe Pasini è il patron della Feralpi, azienda tra i leader nella produzione di acciaio per l’edilizia, e alla guida del comitato energia di Confindustria. Nelle sue parole fa emergere a tutto tondo l’emergenza che contrappone una fetta consistente della manifattura italiana al governo: da un lato i c.d. “energivori” che consumano enormi quantità di energia e per questo, da sempre, possono contare su prezzi agevolati della bolletta; dall’altro il governo gialloverde che sta mettendo in dubbio le agevolazioni. Dal governo mancano risposte. Una prima risposta dovrà essere data da Di Maio oggi, quando al tavolo siederà Jindal colosso indiano che ha rilevato l’acciaieria di Piombino e chiede rassicurazioni sui costi, lo stesso avverrà con l’ex-Alcoa. In ballo ci sono strumenti due strumenti di politica industriale e in alcuni casi accordi ad hoc per le singole imprese. Il primo strumento è l’interrompibilità, al momento assicurata fino al 2020, l’altro l’interconnector, che scade nel 2021 e l’esecutivo sta pensando di sostituire aggiungendo ulteriore incertezza.

 

 

Fonte: La Repubblica – Marco Patucchi (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad mobilita le riserve per evitare il caro-petrolio

Oltre alle questioni relative alla sicurezza sono gli effetti economici e finanziari provocati dall’attacco alle due raffinerie saudite a preoccupare la comunità internazional
[leggi tutto…]

Russia e Ucraina riaprono la partita delle forniture di gas

E’ in procinto di scadere il contratto decennale che regola il transito di gas russo attraverso l’Ucraina e l’UE
[leggi tutto…]

Snam cerca lo sbarco negli Usa. Nel mirino c’è il gasdotto Rover

Dopo il consolidamento in Europa e l’approdo in Cina, Snam accende un faro sugli USA dove la domanda di gas crescerà al ritmo del 2% annuo da qui al 2030
[leggi tutto…]