Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Dollaro sempre più debole sui mercati, si rafforza il petrolio
22/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Prosegue la discesa del dollaro, in calo nei confronti delle principali valute in questo inizio 2018. Il cambio fra l’euro e la banconota verde ha aggiornato nella scorsa ottava i massimi degli ultimi tre anni, toccando un picco a 1,232 prima di chiudere le contrattazione a 1,2214. Dal punto di vista tecnico il trend appare ancora favorevole alla divisa europea, con gli investitori che iniziano a scontare la probabile fine del Quantitative Easing della BCE fra la fine del 2018 ed il 2019. La debolezza del dollaro emerge anche nel cambio con la sterlina. Per quanto riguarda le materie prime il trend appare ancora positivo. Dopo cinque settimane consecutive di rialzi l’oro ha preso una pausa, lateralizzando intorno a quota 1.330 dollari/oncia. Resta forte anche il petrolio, con il WTI negoziato in area 63,50 dollari/barile, mentre il Brent supera quota 68 dollari.

Fonte: La Stampa – Carlo Alberto De Casa (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

2025. Carbone addio

L’Italia dirà definitivamente addio al carbone nel 2025, lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
[leggi tutto…]

Saipem si aggiudica due contratti per 1,3 miliardi

Saipem si è aggiudicata due contratti Epic assegnati dal cliente Saudi Aramco per un importo totale di 1,3 miliardi di dollari Usa per le attività offshore in Arabia Saudita.
[leggi tutto…]

Upstream, a Eni 13 licenze esplorative in Norvegia

Vår Energi, controllata da Eni con il 69,6% si è aggiudicata 13 licenze esplorative nell'ambito della gara “Awards in Predefined Areas 2018” gestita dal ministero del Petrolio ed energia norvegese.
[leggi tutto…]