Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il dollaro debole dà slancio alle materie prime, risale il petrolio
22/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

La marcia al rialzo dell’euro ha trovato nuova forza nelle ultime sedute: il rapporto fra la moneta unica e il dollaro ha superato venerdì 1,12 quota di recupero. Da un lato gli investitori premiano l’euro per la maggiore stabilità che dovrebbe derivare dall’elezione di Macron mentre dall’altro, negli Usa, le vicende legate al “Russiagate” che hanno coinvolto l’amministrazione di Trump penalizzano il dollaro. Una debolezza che ha ridato nuovo slancio al settore delle materie prime con l’oro e l’argento che acquistano nuovo slancio così come il greggio che ha chiuso per l’ottava giornata consecutiva in positivo.

Fonte: La Stampa – Carlo Alberto De Casa (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]