Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Disputa su Karachaganak. Astana pronta all’arbitrato
26/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

Kazakhstan potrebbe ricorrere in arbitrato contro l’Eni e gli altri soci del consorzio che gestisce il giacimento di Karachaganak. L’ha dichiarato alla Reuters il ministro dell’Energia Kanat Bozumbayev, aggiungendo di temere nuove «accese trattative» anche per Kashagan, lo sfortunato giacimento petrolifero che dopo investimenti miliardari è stato fermato da un problema tecnico a pochi giorni dall’avvio della produzione nel 2013. Anche in questo caso la compagnia italiana è coinvolta, con il 16,81% della North Caspian Operating Company, che annovera tra gli altri anche Royal Dutch Shell, Exxon Mobil e Total.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]