Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Direttiva gas, Corte Ue respinge i ricorsi di Nord Stream
22/05/2020 - Pubblicato in news internazionali

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha dichiarato irricevibili i ricorsi avviati dai consorzi Nord Stream AG e Nord Stream 2 AG contro la direttiva 2019/692 che estende le regole del mercato interno del gas alle condotte che hanno origine in Paesi terzi. I giudici del Lussemburgo   sostengono che gli operatori dei due gasdotti non sono direttamente interessati da tale normativa comunitaria, che deve essere recepita negli ordinamenti nazionali con una certa discrezionalità. Di conseguenza, è il foro nazionale quello competente su eventuali reclami. In questo senso, è da ricordare che pochi giorni fa la Germania ha negato l'esenzione dalla direttiva presentata da Nord Stream 2. Il consorzio Nord Stream 2 AG, interamente controllato da Gazprom, ha già fatto sapere di essere intenzionato a presentare ricorso contro la decisione della Corte Ue. Ieri, intanto, Nord Stream AG ha annunciato che la condotta è stata esentata dalle norme della direttiva. Il riferimento è quindi al tubo già operante dal 2011, e non al Nord Stream 2. In base alla legge tedesca che ha recepito la direttiva gas, infatti, possono essere esentati dalle norme i gasdotti completati prima del 23 maggio 2019. La nuova condotta per il trasporto del metano della Russia è ancora in via di realizzazione e, stando agli ultimi aggiornamenti, dovrebbe essere ultimato entro l’aprile del 2021.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Grigio, blu o verde. I conti in tasca all’idrogeno arcobaleno

Pronti, via, anche l’Italia entra ufficialmente nella partita dell’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas Intensive, "la battaglia sullo spread di prezzo è alla fase decisiva"

Intervista a Paolo Culicchi, voce storica dell'industria manifatturiera e energy intensive italiana e presidente del consorzio dei grandi consumatori di gas Gas Intensive
[leggi tutto…]

L’industria del gas taglia le emissioni di metano

La direzione è stata messa nero su bianco nella Strategia Ue presentata a ottobre che fissala road map per ridurre le emissioni di metano sia nel Vecchio Continente che a livello internazionale
[leggi tutto…]