Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Descalzi: i prezzi del petrolio? Le rinnovabili non c’entrano, è la debolezza dell’Opec
10/10/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Secondo Claudio Descalzi, intervenuto ieri a Milano alla presentazione del libro «Energia e clima» dell’ex ministro e docente Alberto Clò, «la volatilità dei prezzi dell’oil&gas non è dovuta tanto alle rinnovabili quanto alla politica dell’Opec, che non è stato in grado di intervenire in maniera forte». A quasi un anno di distanza dall’intesa tra i principali Paesi petroliferi di tagliare la produzione di greggio l’esito non è stato quello che ci si attendeva». Dopo un 2016 caratterizzato da un eccesso di offerta e da prezzi piuttosto contenuti neanche il 2017 sta rivelando un andamento rialzista che comporterebbe maggiori margini per i big dell’energia. Big che, come rivelato dal libro di Clò e nel corso del dibattito, stanno realizzando livelli di investimenti relativi. E questo a causa dell’incertezza normativa che caratterizza l’intero settore dell’energia.

Fonte: Corriere della Sera, Economia – Fabio Savelli (pag. 37)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]