Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Descalzi: petrolio su dal 2018
21/10/2016 - Pubblicato in news nazionali

Prezzo del petrolio, giacimento di Kashagan e ovviamente il futuro dell’energia. Claudio Descalzi, amministratore delegato dell’Eni, ha parlato a 360 gradi a margine della consegna degli Eni Awards tenutasi ieri al Quirinale. Gli Eni Awards, istituiti nel 2007, hanno lo scopo di promuovere un migliore utilizzo delle fonti energetiche e di stimolare nuove generazioni di ricercatori. Per il numero uno del Cane a sei zampe il greggio nel 2017 “avrà ancora un trend stazionario con un po’ di oscillazioni perché devono essere consumate le scorte”. Poi però “potrebbero esserci tra il 2018 e 2019 una crescita dei prezzi dovuta a una carenza di petrolio per la riduzione degli investimenti”. Il greggio al momento “ha un andamento altalenante ma in continua salita; da 33-34 dollari siamo saliti a 50 dollari e questo si abbina al fatto che l’offerta è calata e la domanda è rimasta stabile, così il surplus dell’offerta si sta lentamente riducendo”. In più un eventuale intervento dell’Opec sui livelli di produzione potrebbe “accelerare l’equilibrio tra domanda e offera”, mentre le scorte in eccesso dovrebbero “essere evacuate”. In questo contesto si inserisce la produzione del super-giacimento di Kashagan, in Zazakhstan, che secondo Descalzi “non avrà impatto sui prezzi ma un importante impatto su Eni”. Se quindi da una parte il Kashagan è già considerato nelle valutazioni dell’Opec, “Eni potrà godere in 3-4 anni di una grande produzione di cassa”.

Fonte: MF – Manuel Follis (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]