Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Descalzi Conti solidi, giro di vite sui costi, estrazioni record: il mix che supera la scadenza di primavera
19/12/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news nazionali

È stato un anno difficile e di adattamenti obbligati che il Cane a sei zampe ha affrontato attraverso un giro di vite complessivo sui costi; l’integrazione stretta su petrolio e gas; la ristrutturazione dei business più periferici (ma con la chimica che è ancora senza soluzioni e per la quale potrebbero esserci ripensamenti); un track record invidiabile nell’esplorazione. Tutto ciò ha portato all’annunciato record della produzione di idrocarburi, che nel 2017 dovrebbe arrivare a 1,84 milioni di barili al giorno. Anche se a quanto pare il risultato al quale Descalzi tiene di più è quello di aver abbattuto la cash neutrality cioè la copertura degli investimenti con i flussi di cassa. Non si può in ogni caso tralasciare il fondamentale passaggio della scadenza del mandato di primavera.

Fonte: Corriere della sera, Corriere Economia - Stefano Agnoli (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, prezzi in altalena e consumi in calo nelle grandi economie

Il petrolio è ancora al centro di attenzione sui mercati
[leggi tutto…]

Fregate di Roma e Parigi per difendere il gas dalle mire di Erdogan

E’ ormai al limite la situazione nel mediterraneo orientale per il controllo del gas a Cipro Turchia. Grecia, Francia e Italia stanno schierando fregate e mezzi militari.
[leggi tutto…]

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]