Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il crollo del petrolio spinge il Canada verso tagli alla Opec
15/11/2018 - Pubblicato in news internazionali

Mentre l’Opec e la Russia studiano come arginare il crollo del petrolio, un taglio di produzione potrebbe arrivare dal Canada. Diverse compagnie canadesi hanno già iniziato a chiudere i rubinetti, dopo che alcune qualità locali di greggio hanno perso valore al punto da costare meno dei barili che le contengono, poco più di 15 dollari per il West Canada Select (Wsc). Un taglio di produzione è stato suggerito anche dalla maggiore banca canadese, la RBC Royal Bank. Si stima che in tre mesi e mezzo, la produzione calerebbe di 200 mila barili al giorno, valore pari ad un quinto del taglio che l’Arabia Saudita ha ipotizzato per l’Opec  Plus. Anche in assenza di forme di coordinamento, le estrazioni in Canada stanno rallentando. Il Canada è il quarto fornitore di greggio al mondo. Inoltre, il Paese sconta una grave inadeguatezza delle infrastrutture per l’export, problema ancora ben lontano dall’essere risolto. Il greggio canadese, anche per la qualità inferiore, è sempre stato più economico del Wti.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]