Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Crollano i prezzi del petrolio
08/06/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Nella notte di domenica scorsa Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto e altri Paesi arabi hanno interrotto le relazioni diplomatiche con il Qatar, accusandolo di fomentare il terrorismo e di essere troppo amico dell’Iran mentre ieri l’Isis ha sferrato un attacco al cuore di Teheran. La febbre in Medio Oriente continua a salire ma i prezzi del petrolio invece continuano a calare. In particolare, a innescare la caduta, è stato il dato sulle scorte settimanali di greggio in Usa. Viste le tensioni fra i Paesi, è verosimile che l’accordo sui tagli alla produzione da parte dei Paesi Opec venga disatteso. Molti istituti di credito di questi Paesi hanno già iniziato a ritirare i depositi dalle banche in Qatar e questo potrebbe rappresentare un problema in quanto le banche del Paese dipendono in larga misura dai fondi stranieri.

Fonte: Milano Finanza – Marcello Bussi (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]