Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La crisi del nucleare francese traina le tariffe di luce e gas
16/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’emergenza elettrica nucleare francese di gennaio ha fatto salire l’inflazione in primavera. Nell’andamento dell’inflazione rilevato dall’Istat per il mese di aprile (+0,9 rispetto a un anno prima) questa volta il rincaro dei prezzi non è dovuto agli incerti del greggio bensì ai guai atomici dei francesi. Il contributo più influente sull’inflazione di aprile è quello dei «Beni energetici regolamentati», cioè le tariffe di luce e gas per le famiglie e le piccole attività che non si sono rivolte al mercato libero. In aprile rileva l’Istat, luce e gas sono rincarati del +5,7%, contro il -1,2% del mese precedente, a cui contribuiscono in misura simile la corrente (+5,4%) e il gas (+5,9%), i quali in marzo invece avevano offerto un ribasso (-1,0% e -1,4%). Il motivo del rincaro di aprile per luce e metano è per l’emergenza elettrica francese di gennaio.

Fonte: Il Sole 24 Ore – J.G. (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]