Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La crisi del nucleare francese traina le tariffe di luce e gas
16/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’emergenza elettrica nucleare francese di gennaio ha fatto salire l’inflazione in primavera. Nell’andamento dell’inflazione rilevato dall’Istat per il mese di aprile (+0,9 rispetto a un anno prima) questa volta il rincaro dei prezzi non è dovuto agli incerti del greggio bensì ai guai atomici dei francesi. Il contributo più influente sull’inflazione di aprile è quello dei «Beni energetici regolamentati», cioè le tariffe di luce e gas per le famiglie e le piccole attività che non si sono rivolte al mercato libero. In aprile rileva l’Istat, luce e gas sono rincarati del +5,7%, contro il -1,2% del mese precedente, a cui contribuiscono in misura simile la corrente (+5,4%) e il gas (+5,9%), i quali in marzo invece avevano offerto un ribasso (-1,0% e -1,4%). Il motivo del rincaro di aprile per luce e metano è per l’emergenza elettrica francese di gennaio.

Fonte: Il Sole 24 Ore – J.G. (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

0,5 milioni di barili al giorno: è il deficit di offerta di petrolio stimato dall’Aie per il secondo trimestre del 2019

Il mondo si potrebbe trovare senza petrolio.
[leggi tutto…]

L’Italia, tagliata fuori dalle rotte del gas, perde la partita

L’Italia sembra aver già perso l’opportunità di diventare hub del gas.
[leggi tutto…]

Italia-Cina, domani intese per Eni e Snam

"Con Bank of China sarà firmato nella giornata di sabato 23 marzo, un Memorandum of Understanding che rafforza la collaborazione su vari strumenti finanziari tra Eni e Bank of China".
[leggi tutto…]